Venerdì, 29 Aprile 2016 08:01

    Facciamo "luce" dentro una lampada LED: Cosa ci aspettiamo di vedere ?

    Scritto da 
    Vota questo articolo
    (4 Voti)

    Il mercato delle lampade LED sta proponendo talmente tanti prodotti che anche un utente esperto può trovarsi davvero confuso di fronte all'enorme divario che spesso si ha confrontando il prezzo di oggetti apparentemente simili in tutto. Come è facile immaginare, la differenza di prezzo non è data soltanto dalla provenienza della lampada, ovvero se è stata prodotta in paesi occidentali o asiatici, ma molto di più da come è stata progettata e realizzata.

    In linea di massima, se il produttore indica tutti i parametri, anche quelli meno comuni, si ha già una buona dose di informazioni per poter confrontare i prodotti. Qui di seguito prenderemo in esame il prodotto PROMNI - LUXINO  E27 8W e ne analizzeremo tutti i dettagli. Toccheremo probabilmente alcuni concetti forse non proprio noti a tutti, ma riteniamo importante metterli in evidenza.

     

    Efficienza Energetica
    La misura dell'efficienza energetica, per essere reale, deve essere effettuata misurando due parametri, ovvero la potenza assorbita(W) dalla rete elettrica ed il flusso luminoso totale(lm) prodotto dalla lampada. Il rapporto lm/W deve essere il più elevato possibile. Per misurare la potenza assorbita è necessario misurare Tensione(Volt), Corrente(Ampere) e Fattore di Potenza(cos Φ), dato che la lampada è alimentata in tensione alternata. La potenza ottenuta semplicemente moltiplicando V x A è detta Potenza Apparente che può essere anche molto diversa da quella Reale, specialmente quando il cos Φ è molto basso. Per la misura del flusso luminoso si fa invece uso di una Sfera Integratrice, una vera e propria sfera all'interno della quale si inserisce la lampada al fine di catturare tutto il flusso luminoso emesso in tutte le direzioni dell'angolo solido. La lampada LUXINO E27 8W ha ottenuto sperimentalmente una efficienza energetica di 109 lm/W, eccellente risultato che ad oggi è il migliore nel mercato di prodotti similari. Infatti, con un assorbimento di 8,31 W produce ben 907 lm.. Nel confronto con altri prodotti va osservato in particolar modo che il diffusore è in policarbonato opalino. Questo risultato è stato reso possibile dall'accurato studio e selezione delle componenti interne, a partire dal chip LED Nichia (>160 lm/W) nonché un driver ad elevatissima efficienza completamente progettato e sviluppato nei laboratori PROMNI.

     

    Fattore di Potenza(cos Φ)
    Questo parametro, strettamente collegato al precedente, deve avere un valore il più possibile vicino a 1. Quando una sorgente di alimentazione in alternata alimenta un dispositivo, il fattore di potenza unitario si ottiene con un carico puramente resistivo, tipico delle tradizionali lampade a filamento o di una stufa elettrica. Se il fattore di potenza cos Φ è basso, a parità di potenza effettiva richiesta dal carico utilizzatore, si avranno maggiori perdite nei conduttori di alimentazione che portano corrente dal fornitore di energia fino alla nostra lampada (o carico di altro genere). Vi sono in merito normative che stabiliscono minimi al di sotto dei quali un prodotto non può scendere, tuttavia prodotti di potenze basse spesso trascurano totalmente questo aspetto. Il cos Φ solitamente non viene indicato in modo diretto, ma lo si può dedurre in modo indiretto da Tensione, Corrente e Potenza. Ad esempio, una comune lampada LED in commercio indica 6W a 230V con assorbimento 53mA. Se facciamo il prodotto V x I otteniamo 230V x 0,053A = 12,19 VA(scusate il tecnicismo ma è potenza apparente e non si misura in Watt ma in Volt-Ampere), ma la potenza dichiarata è di soli 6W(che si convertono in lumen, pochi o molti che siano), per cui in questo caso il cos Φ è circa 0,5, decisamente scarso. La lampada LUXINO E27 8W ha ottenuto sperimentalmente un valore di cos Φ pari a 0,96, valore decisamente elevato. Questo è reso possibile da una tecnica chiamata PFC, ovvero Power Factor Correction, che permette di distribuire la richiesta di energia in maniera uniforme e proporzionale al valore istantaneo della sinusoide della tensione della rete elettrica. Altri sistemi, più semplici ed economici, hanno dei picchi di assorbimento soltanto nella parte centrale della sinusuide, causando forti distorsioni nella corrente e quindi un notevole abbassamento del fattore di potenza.

     

    Gestione del calore
    Un fattore molto importante da considerare nello studio di qualunque dispositivo elettronico è la gestione del calore che, anche se talvolta in minima parte, viene sempre generato. Una lampada LED, grazie all'elevata efficienza energetica, genera ben poco calore, tuttavia se questa rimane accesa per molte ore la temperatura delle parti interne può lentamente salire fino a livelli che possono pregiudicare, accorciandola, la vita della lampada. Il deterioramento dei componenti può riguardare sia i chip LED che i vari componenti elettronici che costituiscono il relativo driver. Normalmente nelle lampade commerciali il driver è inserito all'interno del corpo e lasciato in aria libera, mentre sarebbe opportuno prevedere un buon scambio, verso l'esterno, del calore generato dalle componenti elettroniche. Possono essere usati vari metodi, ad esempio un contenitore metallico, normalmente in alluminio, certamente soluzione molto efficace ma anche molto costosa ed introduce problematiche di isolamento elettrico che aumentano compessità e costi. La lampada LUXINO E27 8W ha un corpo realizzato in alluminio rivestito di plastica ed il driver internamente viene completamente immerso in una speciale resina termoconduttiva che garantisce il massimo scambio di calore verso l'esterno.

     

    Componenti elettronici del driver
    Il driver, ovvero una piccola scheda elettronica posta all'interno della lampada che serve a convertire la tensione alternata 230V in una corrente continua adatta ad alimentare la stringa dei LED, è un oggetto che può essere realizzato nei modi più diversi, ma anche a parità di tecnologia e schema elettrico vi sono dei fattori che ne possono determinare l'affidabilità in maniera molto evidente. Come sappiamo, o possiamo immaginare, la rete elettrica è sempre molto disturbata, può avere picchi di tensione molto elevati che possono in un istante rompere il driver e la lampada risulta "fulminata". Una buona lampada, come la LUXINO E27 8W, deve essere dotata di un soppressore di transienti (MOV o similari) con adeguata capacità di assorbire l'energia in eccesso. Questa protezione non è scontato che sia presente in lampade commerciali. Un altro importante fattore è l'eliminazione dei condensatori elettrolitici, che hanno una vita molto limitata, specialmente a temperature elevate, componenti che invece sono largamente utilizzati nel mondo dell'elelttronica, specialmente come capacità di ingresso (bulk) nella realizzazione di driver a commutazione. La lampada LUXINO E27 8W utilizza soltanto condensatori ceramici X7R e polipropilene MKP.

     

    La Garanzia di un Cuore Italiano
    Tutti i criteri di progettazione e produzione fanno sì che il prodotto sia altamente affidabile e longevo. Una lampada come LUXINO E27 8W è garantita concretamente per il periodo di vita dichiarato, ovvero circa 25.000 ore equivalenti a circa 3 anni.

     

    Letto 736 volte Ultima modifica il Venerdì, 06 Maggio 2016 13:35

    Lascia un commento

    Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
    Codice HTML non è permesso.

    Top